Verdure amare, buone e disintossicanti – Febbraio è purificazione

L’etimologia del secondo mese dell’anno, ci indica che Febbraio è mese purificatore. Il nome deriva dal latino februare, che significa "purificare" o "rimedio agli errori".

L’etimologia del secondo mese dell’anno, ci indica che Febbraio è mese purificatore. Il nome deriva dal latino februare, che significa “purificare” o “rimedio agli errori”.

E cosa ci dona la natura questo mese per purificarci? Le verdure più potenti sotto il profilo disintossicante che ci siano, le verdure amare. Ma non dobbiamo pensare solo alle  erbe amare coltivate ma anche alle piante spontanee che si trovano spesso e volentieri in campagna. Cicoria, rucola, scarola, cime di rapa, cavolo nero, radicchio, catalogna, ortica… sono alcune dei doni che la natura ci fa in questo periodo dell’anno per disintossicarci profondamente e prepararci al “risveglio” primaverile.

Approfittiamo quindi di questo periodo dell’anno per farne scorta e preparale in tutti i modi che la nostra cucina ci offre.
Non solo quando andiamo al mercato, ma se ne abbiamo la fortuna, anche quanto facciamo le gite fuori porta. E perchè no… se abbiamo amici che abitano in campagna invitiamoli a raccoglierle.

Non  c’è  cucina regionale infatti, che in questo periodo dell’anno non abbia delle ricette tipiche a base di verdure amare.
La ribollita in  Toscana, il tarassaco in insalata ed il radicchio con al pasta e fagioli in Veneto, la scarola con i fagioli in Campania, le cime di rapa in Puglia, il macco di fave con il finocchietto in Sicilia.
E se notate sono quasi tutte ricette abbinate ai nostri amati legumi.

Perchè fanno bene le verdure amare e perché hanno quel gusto così piacevolmente deciso?

Il  sapore amaro di queste erbe è conferito dai  polifenoli, sostanze assolutamente preziose per il nostro organismo, perché sono potenti antiossidanti. Ci aiutano a  disintossicarci, ad eliminare le tossine accumulate nel nostro corpo, ad assimilare e bruciare i grassi. Inoltre migliorano la funzionalità dell’intestino e aiutano il nostro organo piu’ impegnato nella disintossicazione, il fegato.

Usiamole tutti i giorni cotte, crude, in insalata e condite con olio extravergine d’oliva e limone.

Sono un vero toccasana, stimolano il nostro sistema immunitario e aiutandoci a prevenire infezioni e malanni di stagione. Quando il fegato è pulito, si acquistano maggiori forze da spendere per tutto l’arco della giornata, la bile è purificata e libera le cellule dai grassi, scorie chimiche e residui alimentari. Si digerisce meglio, il sangue è più fluido, la pelle è più chiara e ci si ammala meno perchè non restano in circolo troppe scorie metaboliche.

Le verdure amare sono di stagione e sono fondamentali per il nostro benessere.

Articolo di Alessandra Dal Zotto


Alessandra Dal Zotto

Profilo facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.