“Berresti latte di cane?” Candid Camera a Bologna | VIDEO

L'esperimento che fa riflettere sulla percezione [errata] del valore degli animali

Ancora una volta gli attivisti di Essere Animali fanno centro con la domanda: “Berresti latte di cane?”. Alcuni di loro si sono finti venditori di una fantomatica azienda straniera , la Appenzeller Hundemilk, pronta ad importare per la prima volta in Italia questo prodotto.

Hanno offerto assaggi di latte di cane ai passanti, versando loro in realtà del semplice latte di riso.

Alla domanda “Berresti latte di cane?” molti dei passanti non hanno accettato l’offerta inorridendo al conoscere il metodo di produzione. Cani rinchiusi, mai all’aperto, femmine ingravidate artificialmente e separate dai cagnolini appena nati.

Indignazione al “Berresti latte di cane”

Tutti inorriditi dal fatto che quel latte fosse destinato agli umani. Alcuni addirittura volevano chiamare la polizia. Un esperimento sociale che vuole far riflettere sul diverso ruolo che attribuiamo agli animali, ma non solo.

Realtà edulcorata dai media

Sicuramente proviamo una maggiore empatia per i nostri amici a quattro zampe e siamo portati ad essere indifferenti quando alcuni maltrattamenti sono compiuti su animali che siamo soliti considerare destinati alla produzione di cibo. Ma la differenza è anche nelle informazioni fornite ai consumatori.
I nostri attivisti hanno spiegato chiaramente come viene prodotto il latte, mentre le pubblicità che vediamo in televisione, oltre a non fornire queste informazioni, mostrano mucche che pascolano nei prati verdi. Una realtà edulcorata che non esiste.
”  – spiega Essere Animali in un comunicato.

 

Cambiare è possibile

Quel che si è raccontato è il sistema di allevamento degli animali “da latte” . Si è fatto un parallelismo tra mucche e cani e le reazioni schifate della gente hanno dimostrato il ruolo diverso che diamo agli animali (erroneamente). Ed è proprio l’inorridire che deve farci riflettere. Prova che, tendenzialmente, all’essere umano non piace affatto lo sfruttamento animale.

Iniziare a sostituire il latte vaccino nella propria alimentazione sembra un passo difficile, ma in realtà non è così. Oggi esistono moltissime alternative vegetali a latte, formaggi, panna e molto altro. Prova e scoprirai una cucina ugualmente gustosa e più leggera.

Commenti