Il primo sciopero nazionale vegano parte da Roma

Il 19 Aprile parte la prima protesta a favore del clima

Parte da Roma, ma grazie al web si è diffuso in tutta la Penisola, il primo sciopero nazionale vegano per il clima.

Oggi, 19 aprile, in coincidenza con la visita in Italia di Greta Thunberg e della manifestazione #FridaysForFuture in programma a Roma in piazza del Popolo, è stata diffusa una lettera appello al Governo e al Parlamento.

Cosa si chiede nella lettera?

1. stop ai sussidi pubblici alla zootecnia
2. misure di forte vantaggio fiscale per le proteine vegetali rispetto a quelle animali
3. policy per gli appalti della ristorazione in favore di alimenti di origine vegetale
4. includere le emissioni del settore zootecnico nei target di riduzione di emissioni di gas serra

L’appello diffuso anche dalle agenzie e da alcuni siti che si occupano di salvaguardia del clima e del territorio, esorta i cittadini ad abbandonare i cibi di origine animale per ridurre le emissioni nocive.

“Negare questa realtà sarebbe come mettere la testa sotto la sabbia” si legge nell’appello di cambiamenu.it e in quello della Lav nazionale.“Oggi è il momento della consapevolezza, dell’azione normativa efficace che permetta di attuare immediatamente quei correttivi urgenti e forti che proponiamo, da anni sensibilizzando sull’impatto distruttivo dell’attuale e del previsto consumo di carne, pesce, latticini e derivati suggerendo uno stile alimentare basato su proteine vegetali”.

 

Commenti