Joaquin Phoenix scuote il jet set e organizza la veglia animalista

La celebrità di Hollywood è attivista da anni e si batte in difesa degli animali e dell'ambiente.

Il volto cosciente del Joker cattura più della maschera che Joaquin Phoenix ha indossato per il film pluri premiato. L’attore ha partecipato ad una veglia per gli animali organizzata da La Animal Save, associazione di attivisti non violenti.

Phoenix in piena notte ha aspettato un mezzo che trasportava maiali destinati al macello per porgere un ultimo saluto e dare acqua attraverso gli spazi che era possibile scorgere all’esterno del camion.

L’attore ha spiegato a lungo a “Jane Unchained News”, portale di sensibilizzazione animale, il motivo per cui si trovava lì: “Dietro il sistema che produce carne e latticini si nascondono torture indicibili. Per noi è giusto mostrare la verità e sensibilizzare la gente che, poi, sceglie il modo di nutrirsi”.

La celebrità aveva tenuto un discorso animalista che ha scosso la serata dei Golden Globes e che ha fatto ovviamente il giro del Mondo. Sul palco, l’attore ha affermato: “Vorrei ringraziare la Hollywood Foreing Press per aver riconosciuto e confermato il legame fra l’allevamento animale e il cambiamento climatico con una decisione molto coraggiosa, rendendo la cena di questa sera 100% vegetale. E’ davvero un messaggio potente”.

Nei giorni successivi Joaquin Phoenix ha aggiunto: “Qualcosa sta cambiando, ho parlato di un tema che mi sta molto a cuore, mi sono anche arrivati messaggi in positivo da parte di aziende e di persone del settore. Il consumo di carne, il cambiamento climatico sono temi attuali e che la gente sta cominciando a valutare nella giusta maniera”.

Phoenix è  vegano : “Per me alimentarsi con cibi vegetali è la scelta giusta. Io non capisco perché certe persone, pur guardando i video che informano su cosa succede nei mattatoi continui a mangiare in quel modo. E aggiungo che la violenza non riguarda solo gli animali, ma anche chi tra gli uomini lavora in quel contesto”.

Attivista da anni, l’attore ha partecipato a tantissime manifestazioni per sensibilizzare il grande pubblico. Ha fatto scalpore anche la notizia della cena dopo i Golden Globe, organizzato alla fine di gennaio, durante la quale è stato proposto un menu a base di alimenti vegetali nella sala di ricevimento del Dolby Theatre di Los Angeles.

La notizia più bella è che anche al termine della consegna degli Oscar, il 9 febbraio, la cena sarà sempre a base vegetale. Il menu sarà composto per il 70 per cento da pietanze veg. Tutto il cibo che arriverà a tavola sarà di provenienza responsabile e coltivato in modo sostenibile.

Negli ultimi dieci anni, l’Academy si è impegnata a ridurre la propria impronta di carbonio. Negli ultimi sette anni, lo spettacolo degli Oscar ha avuto un’impronta zero-carbon. La William Morris Agency, Wme, ha annunciato che il menu del suo party pre-Oscar sarà vegano e plant based in onore dell’attore star di Joker. Questo evento è in programma la sera del 7 febbraio a Beverly Hills.

Giovanni Finocchiaro

Commenti