Associazione Culturale Vegetariani e Vegani Siciliani

Scomparso Tom Regan, filosofo tra i massimi difensori dei diritti animali

Gli animali non-umani sono soggetti di vita, esattamente come gli esseri umani

368

E’ di ieri la notizia della scomparsa di Tom Regan, filosofo americano che ha dedicato  gran parte della sua vita alla difesa dei diritti animali. E’ stato vincitore nel 2009 del premio internazionale Empty Cages Prize istituito da Sonda Edizioni. Premio che viene assegnato ai principali ambasciatori dei diritti animali nel mondo.

Autore di importanti saggi, veri e propri cult della letteratura sulla liberazione animale. Ne ricordiamo uno degli ultimi scritto nel 2004 ‘Gabbie vuote. La sfida dei diritti animali’  che lo stesso autore definisce in una intervista rilasciata nel 2009 al Corriere della Sera  “[…] un manuale di reclutamento  perché scritto con la speranza che i difensori dei diritti degli animali lo regalassero ad amici, parenti, colleghi così che potessero capire le ragioni del nostro movimento”.

Si racconta senza peli sulla lingua, Tom Regan, in quella intervista: ‘’Non solo mangiavo carne, ma ho anche lavorato come macellaio. Ho fatto a pezzi animali, ho tagliato a fette la loro carne fredda[…]Un passo alla volta, ho cominciato a interessarmi a quello che accadeva agli animali. Ed è stato un po’ come mettere una pentola di acqua sul fuoco.Piano piano ha cominciato a bollire. Finchè un giorno mi sono svegliato. E mi sono scoperto un difensore dei diritti degli animali. Questo è il mio percorso e dico che se ci sono arrivato io possono arrivarci tutti»

Il valore intrinseco

E’ stato un sostenitore della concezione secondo cui gli esseri viventi che hanno un loro valore intrinseco hanno dei diritti. Il valore intrinseco è quello che possiede un soggetto in quanto tale, a prescindere dal valore che ha in rapporto con altri.

Afferma Regan che “[…] gli animali sono trattati, di routine e sistematicamente, come se il loro valore fosse riducibile alla loro utilità per gli altri. di routine e sistematicamente sono trattati con mancanza di rispetto, e anche i loro diritti vengono di routine e sistematicamente violati.”

Perché diventare vegani

Obbligo morale

Si è sempre rammaricato di quanto poco la gente fosse ‘rivoluzionaria’. Il suo messaggio centrale in sintesi è che ogni essere senziente ha dei diritti. Ed è per gli animali-umani obbligo morale difendere chi voce non ha. Grazie a lui in tanti si sono chiesti quanto giusto fosse considerare gli animali non umani inferiori agli animali umani. Grazie a lui si è acceso un faro sull’antispecismo e sui diritti animali. 

E’ Marion Cox Bolz, il portavoce della famiglia, che ieri ne annuncia la morte. A causa di un attacco di polmonite avvenuto nella sua casa in North Carolina.Tom Regan aveva 78 anni.

Commenti