World Vegan Day una presa di coscienza che coinvolge sempre più persone

Scegliere di mangiare vegetale non fa bene solo all'uomo, fa bene all'ambiente e ridona equilibrio a tutto l'ecosistema

Più che una festa è una presa di coscienza che si rinnova. L’1 Novembre è stato il World Vegan Day, e novembre è il mese dedicato alle iniziative legate a uno stile di vita che, secondo i dati dell’Eurispes, coinvolge sempre più persone.

 

Le comunità green hanno organizzato, nel rispetto delle distanze di sicurezza, iniziative di ogni genere: dalle conferenze via web per un confronto costruttivo, a quelle più pratiche che riguardano la riforestazione di alcune zone distrutte dagli incendi, fino alle campagne per la tutela degli animali. Non mancano i simposi sull’alimentazione che anche Veg Sicilia da anni porta avanti con docenti di grande valenza.

 

La presidente di Veg Sicilia, Luce Pennisi, ha intanto posto l’accento sull’aspetto nutritivo:

La cucina vegetale non è solo una scelta di vita ma diventa sempre più un’alternativa valida per gli onnivori che piano piano vogliono avvicinarsi ad un’alimentazione più salutare. Scegliere di mangiare vegetale non fa bene solo all’uomo, fa bene all’ambiente e ridona equilibrio a tutto l’ecosistema.

vegsicilia

E, ancora, sulla proposta di mercato onnivora: “C’è una produzione spropositata di cibo animale: animali allevati in condizioni pessime, imbottiti di farmaci e ormoni allo scopo ultimo del macello. È un sistema che non può più andare avanti, la vita del pianeta è compromessa. È una questione di abitudini che pian piano possono essere ripristinate e rielaborate a favore della natura. Oggi più che mai diventa necessario ritornare al cibo vero, qualitativamente ricco di nutrienti e autentici sapori, è necessario ritornare alle vecchie tradizioni culinarie, rivissute in ottica sostenibile. Mangiare è un atto politico è mai come in questo momento potrebbe segnare una svolta decisiva”.

 

L’attività dell’associazione è stata, fin dal primo momento, indirizzata verso l’informazione, la prevenzione e la responsabilizzazione delle comunità locali: “Nel nostro piccolo, con i corsi organizzati da Veg Sicilia – continua Luce Pennisi – cerchiamo di promuovere un cibo legato il più possibile al territorio, un cibo di qualità, prodotto da un’agricoltura che rispetta la natura e l’ambiente. Per questo sosteniamo e siamo sostenuti da produttori e ristoratori che si prodigano per una produzione pulita, naturale e di qualità. Per troppo tempo, abbiamo dimenticato il significato intimo del cibo, come nutrimento appunto, e da questo valore non possiamo più prescindere. In un momento così delicato come quello che stiamo vivendo, prendersi cura del nostro corpo (e indirettamente salvare tantissimi animali e rispettare la natura) sarebbe il più bel regalo che possiamo farci”.

 

E ieri, sul web, anche l’attrice Loredana Cannata, siciliana doc, e attivista animalista, testimonial di numerose campagne i sensibilizzazione e difesa, ha postato il suo pensiero:

loredana cannata wvd
Ph. Angelo Cordeschi
Buon World Vegan Day. Vegan per gli animali, Vegan per l’ambiente, Vegan per la salute, Vegan per una vibrazione più alta e armoniosa, in noi stessi e su tutta la Terra. Riconoscere agli animali il diritto inalienabile alla vita, alla dignità e alla libertà, garantire loro tutela contro ogni abuso e violenza. Cambiare radicalmente il nostro modo di rapportarci alla Natura e agli altri, ma anche a noi stessi. Cominciare ad agire con amore, rispetto, empatia, lungimiranza, umiltà e saggezza. Ora.

 

Giovanni Finocchiaro

Commenti