Fagioli con l’occhio, quasi sconosciuti al Nord Italia. Perchè acquistarli

Unico fagiolo autoctono europeo, gli altri sono arrivati dopo la scoperta dell'America.

E’ il momento giusto di fare scorta dei preziosi e squisiti fagioli con l’occhio. Sono stati raccolti e seccati e ora sono pronti.Tanti sono i motivi per acquistare questo piccolo legume.

E’ l’unico fagiolo autoctono europeo. Infatti gli altri fagioli sono arrivati dopo la scoperta dell’America.
Quasi scomparso nel corso dei secoli la sua coltivazione è sopravvissuta nelle campagne del centro e
sud italia. Nel nord italia è quasi sconosciuto.

Perchè sceglierlo e valorizzarlo?

Perchè è un prodotto esclusivamente italiano, cuoce più in fretta,  è piu’ ricco di fibre e proteine (circa 25%) ed è saporitissimo. Se lo trovare fresco, si puo’ mangiare anche il baccello.

In sicilia i fagioli con l’occhio sono anche chiamati “fagioli buoni” e ci sarà un perchè. Scopriamolo.

I baccelli si consumano lessati e conditi con olio extravergine d’oliva, sale, aceto o limone,aggiungendo a piacere prezzemolo tritato. Sono ottimi anche in umido, cotti con olio extravergine d’oliva, aglio e prezzemolo, con o senza pomodoro. Si possono anche utilizzare, per preparare un buonissimo risotto. Dopo breve scottatura in acqua bollente i baccelli si possono conservare anche in congelatore. I semi, sia freschi che secchi, si consumano con le stesse modalità degli altri fagioli.

Due semplici proposte estive

Patè di fagioli con l’occhio
Mettete in ammollo la sera prima, i fagioli precedentemente sciacquati.
Il giorno dopo cuocete per circa 30/40 minuti. Scolateli e fateli raffreddare. Frullateli insieme a una cipolla rossa, sale, olio evo, limone e salsa di soia. Servite il patè guarnito con cipolla affettata sottilmente, prezzemolo tritato, un filo di olio e salsa di soia
Ora assaggiate e ditemi… il sapore, cosa vi ricorda? Esattamente quello!

Tagghiarini ch’i fasuli ianchi
Ai fagioli già cotti si aggiungono broccoli lessi, un pesto di aglio e basilico, olio crudo. Si versa tutto su tagliolini fatti in casa che si insaporiscono ancora con pecorino grattugiato.

Alessandra Dal Zotto



Alessandra Dal Zotto
Docente VegSicilia
Profilo facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.