Associazione Culturale Vegetariani e Vegani Siciliani

Salvia, una preziosa pianta curativa dalle molteplici proprietà

"Il desiderio della salvia è di rendere l'uomo immortale"

375

La salvia è una pianta dalle molteplici proprietà benefiche. Appartiene alla famiglia delle Labiatae ed è un arbusto sempreverde molto resistente e quindi adatta anche da piantare in un vaso da tenere in balcone. Il nome deriva dal latino salvus e significa sano.

La salvia è conosciuta sin dall’antichità come pianta dalle capacità curative. Ne troviamo traccia in un antico erbario in cui si narra che quando la Vergine Maria fuggì con Gesù bambino dagli uomini di Erode chiese aiuto alle piante e solamente la salvia accolse la richiesta dando riparo sotto le foglie e difendendola. Maria per ringraziare la pianta le disse che essa sarebbe stata sempre la preferita tra tutte e avrebbe salvato l’uomo da qualsiasi malattia e dalla morte.

In un trattato medievale venne scritto che “Il desiderio della salvia è di rendere l’uomo immortale”, rafforzando il suo utilizzo risalente ai secoli precedenti.

Proprietà e benefici della salvia

La salvia è adatta per tisane, infusi, suffumigi, decotti e in cucina per aromatizzare le pietanze.

Le proprietà benefiche della salvia sono diverse:

  • abbassa la febbre;
  • è un tonico per il sistema nervoso;
  • contrasta la ritenzione idrica;
  • svolge un’azione balsamica e decongestiona le vie respiratorie;
  • purifica il sangue;
  • allevia l’emicrania;
  • decongestiona la mucosa gastrica;
  • fa ritornare l’appetito;
  • è disintossicante;
  • è cicatrizzante;
  • regolarizza la sudorazione;
  • riduce la glicemia;
  • contrasta i reumatismi;
  • svolge un’azione antispasmodica;
  • aiuta nella risoluzione della leucorrea;
  • contrasta la tonsillite, faringite e laringite;
  • efficace contro l’afonia;
  • guarisce stomatiti e gengiviti;
  • è antinfiammatoria, specialmente per l’apparato urinario, per lo stomaco, intestino e fegato;
  • stimola la comparsa del ciclo mestruale, allevia i dolori mestruali e le vampate di calore in menopausa.

Controindicazioni della salvia

La salvia non deve essere assunta in gravidanza e allattamento, è sconsigliata ai soggetti nervosi e va utilizzata per brevi periodi.
L’olio essenziale di salvia invece è tossico per il sistema nervoso quindi va assunto rispettando le dosi consigliate dal medico.

Hai difficoltà digestive, soffri di reflusso o hai mangiato troppo? Un infuso a base di salvia è tuo alleato, soprattutto dopo i pasti!

Infuso digestivo di salvia

Per ottenere un piacevole infuso di salvia con effetto digestivo mettere 30 g di foglie in un litro di acqua bollente e lasciare in infusione per venti minuti circa. Filtrare, aggiungere la scorza di un limone biologico e zuccherare se necessario.
In caso di difficoltà digestive berne un bicchiere dopo i pasti.

Commenti