Zafferano un’intuizione di grande valore che si tramanda

Una famiglia che coltiva e raccoglie il prodotto, provvede all'essiccazione naturale, all'imbottigliamento nei barattoli e infine alla distribuzione.

Una passione che si tramanda di padre in figlio e che sta prendendo il volo in momento storico in cui la richiesta di prodotti d’eccellenza a km0 è aumentata. In Sicilia, nel nostro Paese, ma anche all’estero.

Dagli anni Ottanta l’Azienda Agricola Adragna, che ha sede a Fulgatore, vicino Trapani, produce lo zafferano purissimo con metodi biologici e tradizionali. Niente catene di montaggio, ma tanta passione e fatica.  Una famiglia che coltiva e raccoglie il prodotto, provvede all’essiccazione naturale, all’imbottigliamento nei barattoli e infine alla distribuzione.

Segue tutti i processi della filiera, e questo permette di dare maggiore garanzia al prodotto finale.

Francesco Adragna, 33 anni ci racconta: “Ha cominciato mio nonno, noi eredi stiamo continuando l’intuizione avuta da lui. Siamo su internet da tre anni con il sito www.Zaff-ericino.com, dopo aver conquistato il mercato interno, puntiamo sempre più a conquistare il territorio nazionale e oltre “.

 

Ma perché proprio lo zafferano?

Adragna racconta: “Ho lavorato in un B&B che era anche un oleificio, da quel momento, la mia passione per la campagna è diventata concreta. Non è rimasto solo un sogno. Ho cercato di studiare il prodotto giusto per adattarlo e coltivarlo nella mia terra. Lo zafferano è un prodotto sempre più ricercato. Lo produciamo Da cinque anni. 1500 metri quadrati, che diventeranno presto un ettaro”.

L’Azienda Agricola Adragna si dedica alla lavorazione dello zafferano, anche se, come ci racconta Francescocoltiviamo uliveti e produciamo olio, abbiamo un vigneto, ma per il momento questi soddisfano solo fabbisogni familiari“.

 

In che modo ha reagito il mercato trapanese?
“All’inizio la risposta è stato faticoso, la nostra vendita era esclusivamente limitata alle zone limitrofe. La svolta è arrivata dopo una fiera a Marsala (“Siciliamo) a cui abbiamo partecipato. Fu un grande successo. Dopo, infatti, abbiamo avuto richieste di zafferano dalla Germania. Oggi spediamo al nord Italia, ci contattano dalla Francia e anche dagli Stati Uniti, continente che stiamo raggiungendo anche grazie a un’altra azienda di Palermo”.

 

L’e-commerce è attivo. Come sta andando?
 “Le vendite on line le sono partite, a livello locale il nome sta girando. Serve tempo, ma siamo fiduciosi”.

Anche perché la qualità e la lavorazione naturale e manuale fanno la differenza.
Lo zafferano – continua Adragna – è un prodotto naturale, lavorato a mano nella nostra azienda e confezionato a Enna. Viene essiccato a 50 gradi. Lo raccogliamo la mattina presto, viene lavorato solo da noi. Il processo di essiccazione è lento, dopo tre ore di attesa, il prodotto viene chiuso in un barattolo ermetico. Dopo un mese questo raggiunge le proprietà migliori. Raccogliamo il prodotto a novembre, entriamo sul mercato il mese successivo. La confezione che proponiamo è di mezzo grammo, adatto per tre kg di riso. Mezzo grammo soddisfa circa 20 persone”.

 

Da qualche tempo è nato un rapporto di collaborazione tra l’azienda Adragna e Veg Sicilia:
“Ho fatto ricerche su internet – racconta Adragna – per associare il nostro prodotto che è naturalmente vegetale a un pubblico veg. La vostra è un’associazione storica e molto presente sul territorio. Ho pensato di unire le forze e di proporre questo prodotto a livello regionale”.
Francesco ammette:
“Il lavoro bisogna crearselo, a volte. Si deve sperimentare, sfruttando il sole e le bontà della nostra terra. La nostra passione è lo zafferano, ma la prossima sfida sarà coltivare e produrre fichi”.

 

Giovanni Finocchiaro

Commenti