Associazione Culturale Vegetariani e Vegani Siciliani

1.513
cannoli vegani

Cannoli vegani siciliani, cialde e creme cruelty free

  

gennaio 26, 2017

Chef Enza Arena

Come farsi mancare la prelibatezza dolce sicula per eccellenza?  I cannoli siciliani, noti in tutto il mondo come dolce  tipico della tradizione, non mancano mai nelle tavole delle feste. Ghiottoneria che ogni turista chiede quando viene a visitare la nostra splendida terra.
La versione vegana dei cannoli siciliani non vi farà avvertire nessuna differenza di consistenza, gusto e bontà!

Da farcire con crema al cioccolato o  ricotta di soia, oppure con altre creme pasticcere a vostro gusto e guarnire con granella di pistacchio, gocce di cioccolato e canditi. Altrimenti che cannolo è?

  • Porzioni: 30 cialde
cannoli vegani

Ingredienti

300 g di farina di Maiorca o altro grano tenero integrale

60 g di zucchero di canna chiaro

150 ml circa di latte di soia

un cucchiaio d'olio di girasole o mais, oppure un cucchiaio di margarina possibilmente fatta in casa

un cucchiaio di cacao

50 ml di liquore dolce tipo Marsala, Malvasia o Passito (oppure aceto di vino o vino bianco)

un cucchiaino di cannella

olio di arachide per friggere

Preparazione

1Setacciate la farina e versate la parte integrale che vi troverete nel setaccio. Questa operazione servirà per eliminare qualche impurità e d eliminare i grumi e non la parte integrale della farina.

2Aggiungente lo zucchero, il cacao, anch'esso setacciato, mescolate bene. Versate l'olio e dopo il liquore, impastate fino ad ottenere un panetto morbido e liscio.

3Versate abbondante olio in una pentola dai bordi alti e fate riscaldare bene (se immergete uno stuzzicadenti e inizierà a "friggere" allora sarà pronto).

4Procuratevi un coppasta o un bicchiere rotondo con il quale ricaverete dei dischi dopo avere steso sottile la pasta su un piano di lavoro infarinato leggermente (fate attenzione a non bucarla).

5Avvolgete i dischi di pasta su un cilindro metallico adatto per i cannoli, chiudete bene i lembi aiutandovi con un goccio d'acqua, se necessario, e tuffateli nell'olio caldo. Appena la cialda sarà croccante e colorita ponetela in uno scolapasta prima e dopo su un foglio di carta fritti o assorbente.

6Fate intiepidire o raffreddare come vi viene meglio e rimuovete delicatamente il cilindro metallico.

7Fate raffreddare completamente e farciteli con le creme che più vi piacciono.

Il "cannolo", o "cannolu" in dialetto siciliano, significa "piccolo tubo" termine che deriva dal latino "canna".Sono nati ai tempi degli antichi Romani, e come sono documentati in uno scritto di Cicerone del 70 a.C. erano considerati  un "...dolcissimo cibo", "... ripieno di morbido latte".

Tradizionalmente l'impasto veniva arrotolato dentro le canne  di bambù, invece oggi si utilizzano dei tubi metallici appositi. La cialda, che nella ricetta originale prevede farina di maiorca (grano tenero antico siciliano) e la frittura nello strutto, ha la caratteristica di formare delle "bolle" in superficie, croccanti e friabili, tipiche del vero cannolo.


Ricetta di Chef Enza Arena
Sito Web: Natural Vegando

00:00

0 Commenti

All fields and a star-rating are required to submit a review.