394
Frittelle greche

Frittelle greche di pomodoro spolverizzate di za’atar

  , ,

agosto 3, 2018

Ricetta di Alessandra Dal Zotto

Se abbiamo la fortuna di avere un orto, in questo periodo abbiamo abbondanza di pomodori e a volte rischiamo di non sapere come cucinarli, a rischio di cadere nella noia. Queste frittelle greche di pomodoro sono una delizia. Sono senza uovo e con qualche piccolo trucco useremo solo un po' di farina.Servitele con una salsa di yogurt di soia, condito con un goccio di limone e dello za'atar. Se non sapere cos'è lo za'atar bisogna correre ai ripari. E' un condimento indispensabile!

  • Porzioni: 4 persone
Frittelle greche

Ingredienti

8 pomodori perini medi e maturi

2 piccola cipolla rossa di tropea

5 foglie di basilico

5 foglie di menta

farina tipo 1 q.b (4 cucchiai)

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

sale

olio di semi di girasole per friggere

za'atar

Preparazione

1Tagliate i pomodori, levate i semi e l'acqua. Tagliateli a pezzi irregolari. Metteteli in uno scolapasta a scolare insieme alla cipolla tagliata grossolanamente. Lasciate scolare per un paio di ore.

2Unite ai pomodori la menta e il basilico spezzettati, un pizzico di sale, il bicarbonato e iniziate a incorporare un cucchiaio di farina alla volta.

3Premete bene l'impasto con le mani e se necessario bagnatelo con qualche goccia di acqua.

4A questo punto fate riposare l'impasto in frigo per almeno mezz'ora.

5Più riposa e più la farina incolla l'impasto e quindi durante la frittura non si romperà.

6Friggete il composto prendendolo con il cucchiaio, in abbondate olio di semi di girasole bollente.

7Scolate e fate asciugare su carta assorbente. Servite calde, spolverizzate di za'atar


Ricetta di Alessandra Dal Zotto
Profilo facebook

 

 

 

 

Lo za'atar è una mistura di spezie tradizionalmente composta da timo, sesamo e sale. La composizione può anche prevedere origano, cumino, semi di finocchio, santoreggia, maggiorana, sommacco, issopo. Come per molte miscele orientali di spezie, ogni famiglia ha la sua ricetta. Si conserva sottolio, sotto sale, o fatta essiccare al sole.

00:00

0 Commenti

All fields are required to submit a review.