gnocchi di riso

Gnocchi di riso allo zafferano con carciofi

  ,

marzo 20, 2019

Da un’antica ricetta ennese (perché il riso in Italia è stato portato per primi dagli arabi in Sicilia!) la versione moderna, veloce e leggera. Nella ricetta originaria gli gnocchi di riso vengono prima fritti e poi messi in brodo. E’ una preparazione furba per riutilizzare il riso avanzato.

  • Prep: 30 mins
  • Porzioni: 2 persone
gnocchi di riso

Ingredienti

200 gr di riso allo zafferano già cotto e freddo (100 grammi di riso sciacquato e cotto per assorbimento nel doppio della sua acqua con sale e zafferano)

2 cucchiai di lievito alimentare

Brodo vegetale

2 carciofi piccoli

1 spicchio di aglio

Farina di di riso

1 ciuffo di finocchietto selvatico

Sale

Olio evo

Preparazione

1Pulite i carciofi, tagliateli a fettine e metteteli in acqua e succo di limone.

2Nel frattempo mettete in una padella uno spicchio di aglio in camicia schiacciato, un filo di olio e due gambi di finocchietto selvatico. Rosolate i carciofi e portateli a cottura con un po’ di brodo vegetale e salate. Quando saranno cotti, spolverateli con il finocchietto selvatico tritato finemente.

3Frullate il riso cotto e asciutto con un filo di brodo vegetale o di acqua tiepida. Dovete ottenere un impasto asciutto e sodo (tipo quello delle patate).

4Impastate il riso con il lievito alimentare e tanta farina quanto serve a rendere lavorabile gli gnocchi. Mettete l’impasto a riposare in frigo per mezz’ora.

5Formate i rotolini e poi gli gnocchi. Cuoceteli in abbondante acqua salata con bollore moderato. Quando vengono a galla saltateli in padella con il condimento di carciofi.

gnocchi di riso

00:00

0 Commenti

All fields are required to submit a review.