326
sarde a mare

Pasta di tumminia col finocchietto…e le sarde a mare

  ,

gennaio 1, 2018

Alessandra Dal Zotto

Un classico della tradizione culinaria siciliana, rivisitato in versione vegan e con la pasta di tumminia. Le sarde  della versione tradizionale, sono sostituite con i pomodori secchi e il loro olio di colatura. Per estrarre tutto il loro sapore, useremo un piccolo trucchetto. Le sarde, che nella versione originale sono salate e nel piatto nella nostra versione sono rimaste felicemente in mare.

 

  • Porzioni: 4 persone
sarde a mare

Ingredienti

320 grammi di pasta integrale di tumminia (spaghetti)

1 cipolla rossa

1 spicchio d’aglio

3-4 pomodori secchi sott’olio

1 bustina di zafferano

500 gr. di finocchietto

due cucchiai di pinoli o mandorle

una barattolo di pomodori pelati sgocciolati

Sale q.b.

Olio evo

Preparazione

1Lavate e sbollentate il finocchietto e tenete da parte l’acqua che servirà per la cottura della pasta.

2In una padella soffriggete la cipolla e l’aglio in olio evo. Utilizzate uno spremi aglio per spremere i pomodori secchi e fate soffriggere la polpa ottenuta insieme all'olio.

3Tritate finemente il finocchietto e aggiungetelo, insieme ai pelati spezzettati, al soffritto e fate tirare il sugo.

4Salate e aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura del finocchietto.

5Sciogliete lo zafferano in un poco di acqua tiepida e aggiungetelo al sugo.

6Tostate anche i pinoli o le mandorle tagliate a lamelle a secco in un’altra padella.

7Cuocete la pasta nell’acqua del finocchietto. Quando sarà cotta, scolatela e fatela saltare con il condimento e i pinoli.

8Fate riposare la pasta un minuto e servite.

00:00

0 Commenti

All fields are required to submit a review.