Associazione Culturale Vegetariani e Vegani Siciliani

103
ravioli di timilia

Ravioli di Timilia alla crema di segale, coccola invernale

  

gennaio 26, 2017

Chef Enza Arena

Un perfetto equilibrio di sapori rustici ed invernali che appagheranno il vostro palato e vi faranno venir voglia di stare al calduccio davanti al camino.
La segale, da non confondere con la bieta, è una verdura selvatica che cresce spontanea nelle pianure catanesi. Il classico ripieno delle famose scacciate e ingrediente principe di tantissime altre ricette. La crema di segale dona un ripieno morbido e molto saporito che, grazie alla presenza di pochi aromi, esalterà ancora di più questo raviolo sicuramente diverso dai soliti.

ravioli di timilia

Ingredienti

Per la pasta

250 gr di farina di grano Timilia

acqua tiepida q.b

due cucchiai di semi di sesamo

un cucchiaino si sale

due cucchiai di olio EVO

Per la crema di segale

Segale selvatiche (o bieta) 300 gr

Salsa di pomodoro

Aglio uno spicchio

Paprika dolce

Olive nere denocciolate

Sale q.b

Preparazione

1Iniziate setacciando la farina. La parte della crusca rimasta nel setaccio aggiungetela alla farina insieme ai semi di sesamo e il sale. Versate l'olio e passate le mani strofinando gli ingredienti per evitare i grumi. Aggiungete l'acqua poco per volta e impastate.

2Fate molta attenzione alla quantità d'acqua perchè questo tipo di farina, 100% integrale, assorbe molta acqua e il risultato potrebbe essere troppo morbido. Dovete ottenere la classica consistenza del panetto da pane.

3Una volta raggiunto, avvolgetelo in una pellicola trasparente, ricoprite con un canovaccio e lasciatelo riposare circa mezz'ora. Questo passaggio potrebbe anche essere saltato se avete fretta, ma il tempo di riposo vi garantisce una migliore morbidezza nella stesura.

4Nel frattempo lavate le segale, privatele di parte del gambo (se doveste scegliere quelle selvatiche), e cuocetele al vapore oppure in una pentola a fuoco bassissimo senza acqua. Intanto fate dorare in un filo d'olio uno spicchio d'aglio al quale avete tolto "l'anima" (la parte interna) e aggiungete le segale appena pronte. Versate un paio di cucchiai di salsa di pomodoro per dare colore. Se non aveste la passata di pomodoro fatta in casa utilizzate una pronta .

5Lasciate insaporire una decina di minuti fino a quando il sugo non si sarà rappreso.

6Appena saranno pronte frullatetele con un mixer ad immersione o un frullatore. Il risultato dovrà essere quello di una crema morbida e compatta. Fate raffreddare completamente o comunque intiepidire.

7Prendete il panetto, dividetelo in due parti e stendete con l'aiuto di un mattarello. Infarinate il piano di lavoro o il tagliere in legno sul quale lavorerete. Tirate l'impasto dello spessore di pochi millimetri, formate dei cerchi con un coppapasta di medie dimensioni. Ponete al centro un cucchiaino di crema di segale, richiudetelo in due e sigillatelo con le dita o meglio ancora con una rotellina per dare la classica forma del raviolo.

8Ponete sopra un pezzetto di oliva denocciolata, un pizzico di paprika dolce o peperoncino per un gusto più deciso. Adagiate su una teglia di alluminio (di quelle usa e getta) o meglio ancora su una rivestita di carta forno. Procedete fino ad esaurire gli ingredienti. Infornate a 180° per 15/20 minuti circa o fino a quando non saranno cotti.


Ricetta di Chef Enza Arena
Sito Web: Natural Vegando

00:00

0 Commenti

All fields and a star-rating are required to submit a review.